Utilizzare la Motivazione = Ottenere risultati

settembre 18 2015, 0 Commenti

Come utilizzare la Motivazione ed ottenere buoni risultati?

Il miglioramento tecnico e mentale del giocatore  si compone di tre parti fondamentali:

la prima conoscere e sviluppare tutti i miglioramenti mentali che chiameremo potenzialità umane

la seconda come comunicare

la terza è conoscere ed effettuare e sviluppare tutti i movimenti tecnici che chiameremo potenzialità umane

Osserviamo il video realizzato dai Minnesota T per il ritorno di Kevin Garnett:

 

Quindi non ci può essere miglioramento tecnico se di pari passo non vi è un miglioramento mentale inteso come capacità di attenzione e concentrazione e sviluppo della motivazione

L’attenzione può essere spontanea (involontaria) o conativa (volontaria), questo secondo tipo di attenzione nello Sport viene chiamata Concentrazione.

Non esiste Attenzione senza Concentrazione e viceversa.

Allenare la Concentrazione corrisponde a controllare i processi motori di pensiero per incrementare:

selezionare gli stimoli su cui focalizzare l’attenzione

dirigere l’attenzione al momento opportuno

mantenere l’attenzione su stimoli rilevanti

si suddivide ancora in:

Spaziale indicare con il  braccio  la propria disponibilità

Selettiva non considerare i fischi, il pubblico, interferenze nel tirare un tiro libero

Distribuita nascondere il pallone osservando i movimenti dei compagni

Mantenuta saltare fuori da un blocco per effettuare un tiro

“La motivazione è l’espressione dei motivi che inducono l’individuo a compiere una determinata azione. Dal punto di vista psicologico può essere definita come l’insieme dei fattori dinamici aventi una data origine che spingono il comportamento di un individuo verso una data meta”.

La Motivazione dipende fondamentalmente da due elementi della personalità dell’individuo ovvero i valori personali (ciò che l’individuo vuole fare) e le competenze (ciò che l’individuo è in grado di fare).

La motivazione interna scaturisce dalla soddisfazione di bisogni fisiologici (mangiare,bere)

La motivazione esterna consiste una ricompensa mi comporto così per evitare punizioni o ricevere ricompense, è efficace nel breve periodo ma deleteria nel lungo-medio periodo.

La motivazione intrinseca è stata elaborata da Decy e Ryan nel 1976 e fu chiamata la Self-Determination Theory che esprime il concetto che” l’uomo ha la naturale inclinazione nel provare interesse, quindi ogni uomo per natura è motivato ad agire e ad automigliorarsi”

La Motivazione sportiva si concretizza nel momento in cui individuiamo un elemento fondamentale : lo Scopo dell’azione (l’obiettivo, il fine).

Per migliorare la motivazione sportiva esistono due meccanismi: interno(motivazione intrinseca) esterno (motivazione estrinseca).

Per motivazione intrinseca si intende “una spinta soggettiva proveniente dall’interno, che induce il soggetto ad impegnarsi in una attività poiché la trova migliorativa e gratificante”.

Per motivazione estrinseca, si intende “una spinta motivazionale legata a fattori esterni  per ricevere lodi e complimenti o per evitare brutte figure”.

La motivazione intrinseca stimola l’autonomia e l’autorealizzazione.

Come migliorare la Motivazione?

I progressi realizzati e valutati rafforzano la motivazione

Partecipare ed essere coinvolti in gruppo

Eguagliare o superare qualcuno stimola la Motivazione Generare desideri e passioni

La Creatività

L’atleta per essere felice, motivato e produttivo deve essere condotto alla realizzazione di tre bisogni innati ed universali:

Competenza=sentirsi efficaceRelazionalità=sentirsi integrato Autonimia=sentirsi in grado di compiere delle scelte

Quindi i fattori che determinano e caratterizzano la motivazione intrinseca sono:

Autonomia

Padronanza

Flow 

La meta

Come comunicare:

Capire e comprendere

Non ascoltiamo ci preoccupiamo di dire la nostra

Moralizziamo, giudichiamo, interpretiamo, generalizziamo

Diamo spiegazioni non richieste anticipiamo le risposte

 

Commenti chiusi.

Giovanni Putignano - Allenatore di Basket e Life Coach Professionista - Copyright 2013