Dieci consigli per migliorare l’Autoefficacia nel Basket

luglio 28 2014, 0 Commenti

Dieci consigli per migliorare l’ Autoefficacia nel Basket

Come Migliorare l’Autoefficacia in dieci mosse?

Per  migliorare l’Autoefficacia nel giocatore di Basket bisogna partire dalla definizione “la Convinzione nelle proprie capacità di organizzare e realizzare il Corso di Azioni necessario a gestire adeguatamente le situazioni che incontreremo di volta in volta per raggiungere i risultati prefissati”.

Per Migliorare l’autoefficacia nel giocatore di basket,  bisogna percorre due strade;  la prima  a livello tecnico  per  migliorare tutte le capacità tecniche individuali e di squadra, la seconda a  livello mentale,  sulla Fiducia che un’Atleta ripone nell’ affrontare un compito specifico, per  migliorare la convinzione interiore di riuscire a fare una cosa.

Allenamenti tecnici individuali, sviluppo di fondamentali d’attacco e di difesa con e senza la palla devono essere accompagnati per migliorare l’ autoefficacia, ( affinchè questa possa radicarsi in un individuo), predisponendosi con  un’ atteggiamento positivo nei confronti delle proprie capacità.

Durante il periodo estivo quando tutti i Team,  che parteciperanno al loro  Campionato Nazionale di appartenenza, inizieranno a  costruire la Squadra, possono  cercare con la massima attenzione,  di costruire un Roster contenga un alto indice di autoefficacia.

Come si riconoscono gli Atleti Autoefficaci?

L’atleta con un livello ” basso”  di autoefficacia molto spesso dubita delle proprie potenzialità o attribuisce i suoi risultati scadenti alle sue limitate capacità viceversa l’atleta con un “alto tasso” di autoefficacia possiede aspirazioni ambiziose, si prefigge degli obiettivi e convoglia i propri sforzi e le proprie energie verso il loro raggiungimento, attribuisce l’eventuale insuccesso ad uno scarso impegno o a fattori esterni e non  considera mai inadeguate le proprie capacità. Quindi chi possiede un  alto livello di autoefficacia pensa e agisce nella dimensione del successo, chi invece possiede un basso livello di autoefficacia affronta le Sfide con un sentimento di sconfitta ancor prima di affrontarle.

Il Team che vuole migliorare i propri risultati deve continuare a migliorare i propri obiettivi tecnici ma per potenziare l’autoefficacia, cioè riuscire ad incidere in maniera predominante durante il Match, deve migliorare in correlazione con il suo Trainer nell’organizzazione dell’allenamento creando sempre obiettivi concreti e reali da raggiungere e superare, saper leggere infine  se ci sono situazioni di stress e di ansia dopo qualche insuccesso.

Come Migliorare l’Autoefficacia in dieci mosse?

L’Atleta per migliorare l’autoefficacia deve  essere attento a:

Il rapporto tra il Trainer (Coach) e l’atleta di Basket è fondamentale, insieme  esaminano  il compimento delle azioni realizzate dall’ atleta.

Incrementare  la sua  fiducia che   gli permetterà di   prendere delle decisioni fondamentali per il miglioramento delle Performance.

Riflettere  e concentrarsi e se,  l’atleta,   commette un’ errore non deve  arrabbiarsi.

Avere anche  buoni rapporti con gli altri.

Realizzare i suoi progetti.

Finire sempre quello che ha iniziato.

Affrontare le cose che non capisce.

Terminare le cose che non gli piacciono.

L’Autoefficace è …..  una persona che sa quello che vuole.

 

Commenti chiusi.

Giovanni Putignano - Allenatore di Basket e Life Coach Professionista - Copyright 2013