Meet the Best: Passione, Emozione e Comunicazione

settembre 14 2018, 0 Commenti

 

Aver Partecipato al Workshop Meet the Best , organizzato dalla Sport Lab.Agency è  stata una delle migliori scelte di questo periodo.

Il  primo impatto con l’Allianz Tower, la gigantesca  Torre nel Centro di Milano è stato per me entusiasmante;  gli organizzatori dell’evento  ci hanno deliziato con ogni tipo di  comfort e grazie all’altissima Tecnologia  hanno  reso  splendida la  realizzazione del  Workshop.

Assolto l’iter burocratico di registrazione , la mia  attenzione  è immediatamente ricaduta su alcuni  biglietti che indicavano posti riservati.

Senza dubbio l’evento  è un Workshop riservato ma non per i posti a sedere.

E’ rivolto  ai tanti professionisti che  ancora credono di migliorarsi e di migliorare la Pallacanestro in Italia, mi spiace  per gli  assenti perché  vi assicuro,  hanno perso una grande occasione.

L’inizio è stato   emozionante,  ha preso la Parola il Presidente della Sport Lab Agency:  Virginio Bernardi , illustrando i lavori del workshop Meet the Basket e introducendo i principali argomenti:

Migliorare i Dirigenti,

La Comunicazione

 Lo Scouting su come poter scegliere i Giocatori.

Ho capito  subito che,  con la  collaborazione dei soci fondatori del” A Better Basketball” Luca Chiabotti e Andrea Bassani,  non avrebbero approfondito il solito  argomento  del  “come eravamo” o “operazione Nostalgia”,  ma avrebbero spinto  a  fare tutti quel quid in più  per produrre un  domani una pallacanestro migliore nel nostro Paese.

Il primo relatore del Meet the Best,  Nicola Alberani, d.S. dell’Avellino  ha introdotto alcune dinamiche dello Scounting,  parlando prima del suo passato e poi del suo Presente.

Il compito di allestire un buon  Roster,  sottolinea  Alberani ,  è basilare,   affinchè la costruzione dei giocatori sia con il giusto mix, bisogna valutarli soprattutto in una condizione di  Stress, per questo  gli  atleti vanno radiografati in tutte le loro  sfaccettature; è importante  distinguere come Scoutizzare e come Contestualizzare.

 

I giocatori, prosegue  Alberani si dividono in quelli “Buoni Sempre” e in quelli “Che risolvono i Problemi”.

Il  riferimento  mi ha particolarmente colpito ed  è stato così  azzeccato che  in un’ attimo ho ripercorso nella mia mente i miei quasi 24 anni di carriera andando alla ricerca di  atleti che tanto hanno contribuito nelle risoluzione e nella Costruzione,  offensiva e difensiva, delle mie precedenti Squadre.

Alberani ha concluso il suo intervento esplicando più volte la Parola “Passione” e soprattutto ha  suggerito,  per  migliorare il giocatore nel tempo, di soffermarsi molto quando  lo stesso  non ha la palla in mano.

La Passione,  in questo caso Cestistica è una molla che spinge Atleti, Dirigenti, Presidenti Allenatori ad affrontare fatiche ,rischi,  ansie, traendone allo stesso tempo divertimento soddisfazione e appagamento.

 

Gli addetti ai lavori hanno sempre  considerato questa passione come parametro, valutativo o descrittivo,  ma il percorso del Meet the Best ha fatto scattare  in ognuno di noi l’integrazione di Passione come Motivazione Sportiva con il fine ultimo  di  poterla spiegare o quanto meno,  padroneggiare.

 

Pausa.. neanche a parlarne,  era da tempo che non viaggiavo con piacere a questi ritmi.

Prosegue  Il Presidente del  Knights Legnano Marco Tajana  che  dopo aver fatto un bilancio dei suoi quattordici anni  di lavoro  ha presentato  la sua  relazione, al Meet the Best, soffermandosi  su  tre aree:

Area  della  responsabilità Tecnica

Area responsabilità Commerciale

la Segreteria.

E’ straordinario come sia  riuscito ad incrementare il mondo della Pallacanestro a Legnano.  E’  facile.. dice lui ,  parlando di progetti, di Micro e Minibasket,  coinvolgendo il  Territorio,  organizzando  dei Workshop,  un Master per gli Over 40, non dimenticandosi mai , che il cliente da servire è lo  Spettatore da servire.

Dal Mondo del Management  passiamo al mondo dello Scouting

Simone Casali, Scout Brooklin Nets Nba riportando e  indicando 3 Step come:

Preparazione

Valutazione

Post produzione.

La  preparazione con lui , prevede delle domande, noi tutti conosciamo il potere delle domande,  Who, Where, When, Why e What for.

Le domande sono utilizzate per esplorare l’ambiente nel quale si lavora, per analizzare e scoprire dettagli nella realtà possibilmente senza giudizio e senza interpretazioni.

La sua Valutazione prevede Osservazioni live e Studio Video

La sua Post Produzione riguarda  evento, Data Base e Report infine Intel e Back Ground.

 

Segue Daniele Baiesi ds del Bayern Monaco,  la cui  vita professionale incomincia  come Giornalista.

Sulla scia di Chiabotti, utilizzando al meglio le sue domande  soprattutto, indicando come lo Scouting possa essere utilizzato dalle aziende per la ricerca del Personale.

Finalmente   pausa pranzo cosi  nel frattempo  ho incontrato e salutato  i Vice Presidenti della Fip Gaetano La Guardia e Mara Invernizzi, il Presidente della Lega Basket LBA Egidio Bianchi, il Presidente dell’Usap Gianni Zappi, il vice Presidente della Giba Super Mario Boni, il Ct della Nazionale Femminile Marco Crespi, ora è  il momento dei Manager delle Società che militano nel Massimo Campionato Nazionale.

 

E’ la volta del Presidente Stefano Sardara che inizia a comunicare in una maniera differente.,  Innanzitutto proietta un Bellissimo video della sua Sardegna in 3 lingue proprio perché la Sardegna ha necessità  di essere riconosciuta in tutto il Mondo e se oggi riesce a continuare ad ottenere grandi risultati è grazie soprattutto alla Passione  per il Basket .

 

La Passione è stata una delle parole chiavi del Meet the Best,  si riflette all’interno della Società , distinta in due categorie:

Azienda dove contano i Costi ed i Ricavi

Società dove il risultato sportivo ha maggiore rilevanza

La nuova creazione Academy ha suscitato grande interesse in particolar modo la tournè organizzata in Cina.

 

Christos Stavropouos, G.M. dell’Olimpiacos Piero, è stato rapidissimo in quanto aveva nel suo programma la visione del video della sua amata Olimpiacos.

Questo video, che proverò a riproporre, ha  permesso di Emozionarci.

Cristos, nonostante abbia visto tantissime volte questo video continua ad emozionarsi e ci ha mostrato un’altra parola chiave di questo Meet the Best l’ Emozione Cestistica.

 

Che Cosa è una Emozione?

Potremmo definire una Emozione come un Sentimento dalle Condizioni biologiche e Psicologiche che caratterizzano una persona ad agire.

Cristos lo ha annunciato e Mario Ghiacci ha caratterizzato il suo intervento proprio sulla capacità di Emozione avuta nella sua lunghissima ed infinita carriera definendosi più che un battistrada Cestistico un contro Altare provocatorio e migliorativo soprattutto nei confronti del suo Coach.

Alessandro Dalla Salda, Amm. Delegato della Virtus Bologna, ha raccontato lo sviluppo organizzativo e Manageriale avvenuto  nei suoi anni a Reggio Emilia e la proposta per il nuovo incarico alla Virtus Bologna.

Il messaggio forte di Dalla Salda  nei confronti degli under  25 è stato:

“Ragazzi se volete intraprendere questo mestiere legato al Mondo del Basket fatelo pure ma prima di partire effettuate una Tara delle cose che andrete ad affrontare sia nell’Azienda che in famiglia”.

Credo che migliore messaggio di incoraggiamento per le nuove e vecchie leve non poteva essere proferito,  continuiamo a Credere nel lavoro che desideriamo fare ma aggiungiamo a Passione ed Emozione il Verbo “Sognare”.

Sognare è  sinonimo  di Creare e… la Creatività è come l’intelligenza,  tutti ce l’hanno ma ognuno in modo diverso.

La Creatività è la facoltà umana di produrre nuove idee per migliorare la Vita.

Il Basket può lavorare sulla  Creatività delle persone, come nel caso di Salvatore Trainotti che da Allenatore in serie D della sua  Aquila Trento è diventato  General Manager di un club,  nei suoi anni di attività dirigenziale,  ha di fatto  partecipato alle ultime due finali scudetto.

Trento da sempre è stata terra conquistata dal Volley ma la Creatività ha spinto tutti a pareggiare il lavoro svolto dalla concorrenza.

La Creatività , la Passione, l’Emozione e l’Organizzazione Societaria induce Trento a Competere ogni anno per il livello più alto possibile.

Great Vision without  great People are irrelevant (Trainotti)

 

La Comunicazione è stato il Tema trattato da Andrea Trinchieri nel Meet the Best, fiumi di parole sono stati scritti per descrivere una Comunicazione Efficace ma ben diverso è il Saper fare Comunicazione Efficace.

Come nell’esempio riportato da Coach Trinchieri nella sua visita presso i Boston Celtics dopo una sonora sconfitta casalinga Coach Brad Stevens ha invitato la Squadra a valutare le cose positive che erano state effettuate durante la partita e non le situazioni negative.

Questo processo Comunicativo lo possiamo definire efficace in quanto ha posto attenzione e Concentrazione solo sugli aspetti più utili per un nuovo incontro di Basket.

Comunicare efficacemente è una risorsa personale potentissima ed un Coach ne è consapevole.

Passiamo circa l’85% della nostra Life Basket a inviare e ricevere informazioni, la Comunicazione Cestistica è percorso di andata e ritorno quindi per avere efficacia nella nostra Comunicazione sarà importante diffondere il nostro messaggio ma soprattutto ascoltare e a capire cosa hanno da dire gli altri.

 

FlavioTranquillo e Alessandro Mamoli, Giornalisti Sky, insieme a Antonio Raimondi, responsabile Editoriale Eurosport, hanno nei loro interventi specificato l’importanza dell’informazione, attraverso tutti i suoi canali telematici e non, nel Mondo del Basket.

Entrambi svolgono un ruolo fondamentale nel mondo del Basket, anche attraverso i Canali Sky, dove illustrano la  Storia del nostro Sport come  una Locomotiva che va avanti e cerca sempre nuove Stazioni da raggiungere.

Il  loro impegno è  migliorare il Bene Comune del Basket  e adoperandosi  quotidianamente a trovare le parole giuste affinche nel Basket ci siano prospettive a lungo termine nonostante il cammino sia molto lento dal momento che nessuno sa   aspettare e   tutti vogliono risultati che si accendano nell’immediato.

Proposte e Confronti quotidiani per questi tre bravi giornalisti consapevoli che il Basket è capace di Trasformarsi in un Modello Positivo per la Comunità.

 

Il Meet the Basket ha visto anche la Partecipazione di due grandi scrittori dell’era contemporanea Sportiva come Francesco Piccolo e Gigi Riva, intervistati da Tranquillo,  che si sono confrontati per migliorare e diffondere il Bene Comune nel Basket Moderno.

Giovanni Putignano Meet the Best

Giovanni Putignano Meet the best

 

Nella giornata di Domenica sono intervenuti:

Mario Fioretti è un Coach fermamente convinto dell’importanza  di due fattori per gli Sport di Squadra come:

 Scelte dei Giocatori

Relazioni e lavoro sul Campo

ma nello stesso Tempo attua un Self Scouting che ha come obiettivi:

 l’importanza e verifica e comparazione per  la valutazione della  singola prestazione individuale e di Squadra.

 La  creazioni di un database per migliorare il potenziale della propria squadra.

 Paolo Vazzoler, Presidente del Treviso Basket ed ex Atleta della Vecchia Treviso, è stato il Leader della Rinascita del Basket nella sua Città, attraverso Perseveranza e Lungimiranza

Ha costruito una rete di società ed è riuscito a portare lo Sport nelle Aziende per coinvolgere, viste le  poche  aziende che  oramai intervengono nello sport e il suo messaggio più incisivo è stato quello rivolto proprio a loro invitandole a coinvolgere   uomini di sport per migliorare la gestione e team building.

Claudio Crippa, ex atleta scudettato Virtus Bologna ed oggi Scout dei San Antonio Spurs, ha chiuso gli incontri manageriali parlando della sua esperienza in Usa definendo:

Character inteso come Responsabilità Criticità, Rispetto.Mentalità e Integrità

Selfless inteso Spirito di Squadra

Pound the Rock, riscontrate con i big player americani, Riuscire a Fare Meglio ogni Giorno, Non fare Passi indietro, Resilienza, Disciplina Individuale

Una frase chiude il suo meraviglioso intervento:

Leave the Jersey in a Better Place.

Meet the Best stata felice di aver offerto il proprio palcoscenico ai giovani vincitori del Contest “Commisioner for a Day”.

Il mio nome è Giovanni Putignano ed è stato per me un grosso piacere poter partecipare al Workshop formativo Meet the Best.

Spero che altri eventi  possano ripetersi negli anni per Emozionarsi, Creare, Sognare, Comunicare e appassionarsi per un Basket Migliore.

Grazie

Giovanni

meet the best

Workshop Meet the Best
Giovanni Putignano

 

Workshop Meet the Best

Meet the Best

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti chiusi.

Giovanni Putignano - Allenatore di Basket e Life Coach Professionista - Copyright 2013