Cinque Tips per un Settore Giovanile

agosto 27 2015, 0 Commenti

L’ Attività di Scouting: Significato e Scopo

Per la strutturazione del settore giovanile il primo tips è attivare una struttura che si occupa  della ricerca dei talenti,cioè visualizzare la vera e propria costruzione delle squadre delle differenti categorie, dal Minibasket all’U20, tenendo conto parallelamente delle esigenze dei ragazzi e della Società.

 

L’ attività di Scouting  ha assunto una particolare rilevanza per il settore giovanile, alla luce del nuovo limite svincolo sui vivai che prevede l’inserimento di giocatori  under  nelle varie categorie sia  dilettanti che professionistiche.

Proprio in base a quanto stabilito dalla normativa  all’ interno dell’organizzazione del settore giovanile  è indispensabile creare un’efficiente rete di osservatori che quotidianamente,su indicazione del responsabile, si occupi di visionare partite di differenti categorie in provincia in regione ed anche a livello nazionale.

 

 

Ruolo del Responsabile: Significato e Scopo

 I ragazzi si trovano ogni giorno, nell’ esercizio dell’attività sportiva, a confrontarsi anche con aspetti che esulano dal contesto prettamente cestistico,  ecco che, ad esempio, sono chiamati a prendere decisioni di gruppo,a gestire il rapporto con gli avversari,a superare il momento della sconfitta e assaporare quello della vittoria,a comporre i doveri di studenti con i momenti di svago che il gioco del basket regala loro.

Un insieme di situazioni ed emozioni talvolta difficili da comporre, tutte contemporaneamente.

Proprio in questo particolare momento della vita del giovane cestista entrano in gioco il responsabile del settore giovanile, lo staff tecnico, lo staff medico e la società  attraverso l’utilizzo delle presenze importanti e quotidiane che caratterizzano la crescita del giovane.

 

La Struttura Medica

  La struttura medica del settore giovanile deve essere composta da professionisti del settore che si devono occupare della crescita fisica e medica dei ragazzi appartenenti alle tutte le categorie giovanili.

Il Medico dello Sport deve indirizzare e attivare i principi basilari per la crescita dei giovani cestisti come  l’attitudine al lavoro, il rispetto di una sana alimentazione.

I ragazzi dovranno effettuare dei controlli periodici che possano accertare un sana crescita.

 

Lo Staff Tecnico

 Il responsabile del settore giovanile ha il potere di poter coordinare uno staff tecnico (Allenatore Capo, Vice Allenatore Capo, Preparatore Fisico, Masso fisioterapista, Mental Coach, Osteopata) per ogni categoria ma il tutto deve avere una sinergia maggiore rispetto agli obiettivi da raggiungere.

Lo Staff è il   punto di riferimento in maniera tale da poter  ottenere una struttura di lavoro stabile,solida e adatta a lavorare con continuità nel corso delle differenti stagioni agonistiche.

 

Programma  Tecnico del Settore Giovanile

 

I Fondamentali d’Attacco:

 

Individuali con Palla e senza

 

Fondamentali Difensivi:

 

Individuali con e senza Palla

 

Metodologia del Tiro

 

Metodologia del Passaggio

 

Metodologia del Palleggio

 

L’1c1 Attacco e Difesa

 

Il Rimbalzo ed il Taglia Fuori

 

Le Collaborazioni in Attacco ed in Difesa

 

Il Contropiede

 

L’Attacco contro la  Difesa a Uomo

 

L’Attacco contro la Difesa a Zona

 

Le difese Pressing e l’Attacco Pressing

 

Le Situazioni Speciali

 

Gestione delle Risorse Umane

 

La Motivazione Sportiva nel  Settore Giovanile

 

Sviluppo della  Resilienza  Sportiva

 

Migliorare le Performance: Costruzione di una Mentalità Vincente

 

 

 

 

 

 

 

Commenti chiusi.

Giovanni Putignano - Allenatore di Basket e Life Coach Professionista - Copyright 2013